Servizio Editoriale Biennale di Venezia 2007

http://www.literary.it/rubriche/dati/arte/sassu/2007_biennale_di_venezia.html

 

 

52a Biennale Internazionale d'Arte Venezia
Inaugurazione domenica 10 giugno

 

 

(8 giugno 15 novembre 2007) La Fondazione la Biennale di Venezia, presieduta da Davide Croff, organizza la 52a Esposizione Internazionale d'Arte intitolata Pensa con i sensi - Senti con la mente. L'arte al presente, (la tematica è sicuramente Sinestetica) affidata alla cura di Robert Storr, primo direttore statunitense della storia ultracentenaria della rassegna più famosa del mondo, che aprirà al pubblico dal 10 giugno al 21 novembre 2007.

La mostra centrale internazionale, allestita negli spazi delle Corderie e parte delle Artiglierie dell'Arsenale e nel Padiglione Italia ai Giardini, presenta un centinaio di artisti provenienti da tutto il mondo con opere, anche site specific, e nuove produzioni realizzate, in collaborazione con la Biennale di Venezia, per questa occasione espositiva.

"Una mostra che guarda al futuro ma non al passato", così la definisce Storr, sottolineando le linee-guida di una ampia ricognizione che lo ha portato a invitare artisti viventi e attivi e, nei rari casi in cui essi non lo siano per cause accidentali o premature, le loro opere testimoniano una vitalità che le rende più che mai attuali. "Questa mostra – spiega inoltre Robert Storr – non si basa su una proposta ideologica o teorica onnicomprensiva. Piuttosto si fonda su un atteggiamento di base nei confronti dell'arte, rivolto a supporre che le dicotomie analitiche tra il percettivo e il concettuale, tra pensiero e sentimento, piacere e dolore, intuizione e riflessione critica, troppo spesso oscurano o negano la presenza complessa di tutti questi fattori nella nostra esperienza del mondo, nonché la presenza di tutte queste dimensioni nell'arte che ne deriva. Ogni opera sarà lì a parlare per sé. Insieme, le corrispondenze tra le opere – che siano esse armoniose o dissonanti – solleciteranno l'attenzione del pubblico, io credo, verso la diversità di emozioni, materiali, temi e modi di coinvolgere il visitatore, che caratterizzano opere d'arte create in linguaggi diversi, e tutti, ciò nondimeno, coniugati al presente".

Il panorama internazionale è affiancato e arricchito dalle mostre dei 77 Paesi (numero record di questa edizione), che allestiscono proprie mostre anche nel centro storico cittadino, oltre che ai Giardini e all'Arsenale, dove ha trovato sede permanente dal 2006, in qualità di area di futuro sviluppo centrale degli spazi espositivi della Biennale, il nuovo Padiglione Italiano, che debutta quest'anno con una mostra a cura di Ida Gianelli, per la prima volta nella più grande e importante rassegna di arte contemporanea internazionale, costituendo una delle novità principali della 52° Esposizione della Biennale di Venezia.

Il progetto artistico di Robert Storr ha voluto ospitare alle Artiglierie dell'Arsenale, come parte integrante della mostra centrale, la Turchia con un Padiglione nazionale e una mostra che rappresenta l'arte africana contemporanea: "Check List" della Sindika Dokolo African Collection of Contemporary Art (Luanda, Angola), a cura di Fernando Alvim e Simon Njami. L'esposizione è stata selezionata da un panel di esperti invitati da Robert Storr, formato da Meskerem Assegued, Ekow Eshun, Lyle Ashton Harris, Kellie Jones e Bisi Silva Su iniziativa della Regione Veneto, del Comune e della Provincia di Venezia, una selezione di artisti veneti ritorna a essere presentata al Padiglione Venezia – com'era nelle origini di questo spazio – ai Giardini della Biennale. Molti gli eventi collaterali un pò in tutta Venezia che, si respira un pò ovunque l'aria internazionale dell'arte, in particolare eventi dedicati a J. Beuys, a Emilio Vedova, Cossuth, e altri interessanti collettivi di performers come il P3 (presenti il Gruppo Sinestetico di Padova), Atopia, 13x23 padiglione Italia a Murano e molti altri.

Anche questa edizione sarà accompagnata da una selezionata serie di eventi collaterali di particolare interesse, che saranno oggetto di una prossima specifica conferenza stampa organizzata dalla Biennale di Venezia.

Il catalogo della mostra, edito da Marsilio, sarà costituito da tre volumi dedicati rispettivamente alla mostra centrale con saggi e testi di Robert Storr nonché scritti degli artisti invitati alla mostra; alle Partecipazioni nazionali ed eventi collaterali; a una raccolta di testi – poesie, racconti, brani filosofici, scritti biografici – selezionati dagli artisti stessi per testimoniare i percorso personali e le singole scelte.

La 52a Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, Art 38 Basel, documenta 12 e skulptur projekte münster 07 organizzano le proprie inaugurazioni in successione, tra il 10 e il 17 giugno 2007, per una coincidenza temporale che si ripete una volta ogni decennio. A partire dal 2006, su proposta del Settore Arte e Architettura della Biennale di Venezia, per la prima volta le organizzazioni delle quattro istituzioni hanno avviato un dialogo progettuale, che si è sviluppato negli scorsi mesi coinvolgendo diversi ambiti. Per il pubblico, il più evidente risultato di questa collaborazione sarà l’invito congiunto a visitare le diverse manifestazioni europee.
A questo scopo le istituzioni promuovono una homepage comune che conterrà link a portali web per la ricerca e la prenotazione di voli, hotel, transfer e tutto il necessario per semplificare l'organizzazione personalizzata di un viaggio verso le grandi mostre d'arte contemporanea.

Per informazioni:
Ufficio Stampa Arte e Architettura della Biennale di Venezia
tel. 041.5218716 - 5218846 - 5218733 - Fax 041.2411407
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.labiennale.org


sinestesia02.jpg

Abbiamo 92 visitatori e nessun utente online

Literary

StudioRa

Fluxus

Padova Sorprende

Arles Fotografia

Biennale di Venezia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.